Lo Statuto della Confraternita

CAPO II°
AMMISSIONE ALLA CONFRATERNITA

ART. 4
Possono essere ammessi alla Confraternita coloro che abbiano i seguenti requisiti:

  1. Che siano di religione cattolica;
  2. Che siano di buoni costumi morali e civili;
  3. Che abbiano compiuto il 15° anno di età;
  4. Possono essere ammessi anche quelli che abbiano compiuto almeno il 12° anno, ma senza diritto al voto fino al raggiungimento del 15° anno di età;
  5. L'Assemblea in sede deliberante, potrà stabilire l'ammissione alla Confraternita anche delle donne, a condizione che posseggano gli stessi requisiti di cui ai punti precedenti. 

ART. 5
Chiunque voglia far parte della Confraternita dovrà presentare domanda al Priore il quale, dopo aver raccolto informazioni sul candidato, sentito il padre spirituale, ne propone l'accettazione all'Assemblea dei confratelli. La domanda, di coloro che al momento della presentazione della stessa non hanno compiuto il 18° anno di età, dovrà essere presentata a firma di uno dei genitori. 

ART. 6
I nuovi iscritti, pur godendo dei benefici della Confraternita, dovranno partecipare ad incontri formativi promossi dal Comitato Direttivo unitamente al Padre Spirituale, per essere istruiti circa i diritti e i doveri previsti dalla Confraternita. 

ART. 7
I nuovi iscritti di cui al precedente articolo 6, saranno considerati ammessi ufficialmente a far parte della Confraternita di San Giuseppe, solo dopo avere effettuato il rito della Vestizione, che di norma si svolge nel periodo dei festeggiamenti del Santo Compatrono San Giuseppe. 

ART. 8
I confratelli vecchi e nuovi dovranno versare un contributo annuo di € 10,00 che potrà essere aggiornato dall'Assemblea quando lo riterrà opportuno, secondo le modalità del successivo articolo 22.
E' abolito il compenso per il Tesoriere e per il Segretario, essendo la Confraternita un Ente non a scopo di lucro.